Lagom

Mi snodo nel groviglio di vicoli di Gamla Stan bevendo il mio Glögg caldo. Il freddo punge, il mare infastidisce un veliero ancorato e il grigio del cielo si specchia negli occhi di L. che diventano sempre più chiari. Le gambe infreddolite muovono chilometri e come calamite vengono risucchiate all’interno dei numerosi negozi che emanano caldo tepore. Come costellazioni nelle sere di … More Lagom

Ri-strutturare

Non è la specie più forte a sopravvivere e nemmeno quella più intelligente, è la specie che risponde meglio al cambiamento. Charles Darwin Così come l’acqua fa con le rigide pietre modificando la loro conformazione dell’originario distacco, Così come il sole brucia la bianca Valle d’Itria illuminandola e scavandola di bianchi toni. Così come le … More Ri-strutturare

Tornare

Perché si torna sempre dove si è stati bene e i posti non sono … semplicemente persone Voglia di tornare… …la sedia profuma della sciarpa di lana cucita nei freddi inverno, di infanti cullati e di godute chiacchiere mosse da calde brezze estive. Rinfrescate, riverniciate, vitalizzate e sfrontatamente accostate a marmorei arredi e pavimentazioni in resina. … More Tornare

Nel blu dipinto di blu

Penso che un sogno così non ritorni mai più, mi dipingevo le mani e la faccia di blu. Poi d’improvviso venivo da … quella maestia di contrasti, rapita da un verde dannatamente ben distribuito,rapita dalle donne piastrelle così eleganti, preziose,dettagliate, rapita dalla servitù svolazzante ovunque nidificata, rapita dallo stile moresco, rapita E incominciavo a volare in … More Nel blu dipinto di blu

Angoletti ripieni

Abbandona la sedia dell’ufficio e scegli grandi cuscini colorati. Abbandona il lento pc ed acquista un libro leggero. Abbandona l’odore di archivi troppo pieni e dai fuoco ad incensi e candele. Abbandona la luce a neon e accendi le lanterne. Abbandona le mura, i pensieri, l’auto, la velocità e fai tue calma e meditazione. Abbandonati … More Angoletti ripieni

Catene di eventi

Siamo logiche legate ad algoritmi di linearità consequenziale. Siamo protagonisti o spettatori di eventi, che malati di solitudine, si incatenano ad altri, quindi un’altro ancora;tutti legati tra loro per esaurimento del precedente o per reazione, attraverso concatenamenti di alternanze senza fine di cause ed effetti. Così il mondo con le sue storie si racconta ed entra in … More Catene di eventi

Raccontami il mare.

Raccontami di quanti blu vedi. Distendimi tra i venti e cullami con le onde, Portami all’orizzonte dei sogni, chiusi in vecchie bottiglie Viandante in cerca di spiagge raccontami. Banana Yoshimoto scrive ‘nelle città senza Mare… chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… forse alla Luna…‘ Io lo metto in casa.  … More Raccontami il mare.

Eva

20 cm, la distanza dall’orizzonte piatto e calmo. Con gestualità femminile mi distendo, snella nelle mie scarne forme. Un nero laccato mi impreziosisce nelle sere mondane e mi lascia nel mio amato anonimato nella giornaliera quotidianità. Dagli incontri che faccio danzo diverse musiche ed esprimo gesti che , senza parole, rappresentano un eccellente tipo di linguaggio muto. … More Eva

L’amante

Sotto un dolce mutismo, siamo puri nell’immobilità. Qua, dove il ritmo del cuore echeggia mentre la mente ci inganna. Leggeri, guardiamo immagini scontornate . Sensazioni disperse saccheggiano il cuore per poi liberarlo. Sott’acqua. Ad un passo dai pensieri ecco l’amante perfetta. Lineare, sinuosa e sensuale. Pura e pregiata esalta lo spazio facendosi ammirare.   Monocromatica, impreziosita da un … More L’amante